Investire in Bitcoin nel 2019

Le criptovalute, o valute digitali, sono una delle innovazioni finanziarie più chiacchierate del momento, e anche più rilevanti dell’ultimo decennio. Ogni criptovaluta ha una specifica valutazione, che varia nel tempo, e che può aumentare o diminuire a seconda dell'andamento del mercato. Questi "gettoni digitali" non sono semplicemente uno strumento finanziario da sfruttare sul trading per il loro valore, ma possono essere anche convertite in altre valute ed utilizzate per fare acquisti

Il Bitcoin è una delle criptovalute più importanti del momento, ognuna delle quali è codificata da una specifica chiave e può essere memorizzato e conservato sul PC o su uno smartphone. I Bitcoin, negli ultimi anni, hanno sempre di più attirato l’interesse degli investitori, per la loro natura e per le previsioni future sull’aumento del loro valore. 

Perché investire in Bitcoin? 

In molti si stanno chiedendo, data la risonanza mediatica che questa criptovaluta sta avendo, se conviene realmente investire e procedere all’acquisto di questa moneta digitale, o se fosse tutta una truffa, una bolla o addirittura uno schema di Ponzi.

Sempre più istituzioni finanziare si stanno occupando delle criptovalute ed in molti scelgono d’investire. Inoltre, sono sempre di più i fondi speculativi che iniziano ad interessarsi alle transazioni in bitcoin, e altre monete virtuali. Grazie proprio a questo processo, le criptovalute si rafforzano e danno maggiori possibilità d’investimento, rispetto alle monete tradizionali che sono soggette all’inflazione. 

Uno dei punti di forza della moneta Bitcoin è che non è soggetta ad inflazione, infatti la loro produzione è limitata e non potrà superare i 21 milioni di unità. La scarsità di questa moneta virtuale è ciò che la rende preziosa, e che sta portando alcune banche centrali ad interessarsi ad essa. Tant’è che alcune stanno decidendo di far entrare queste monete tra le loro riserve al fine di stimolare sia la domanda sia il valore. 

I bitcoin sono considerati una valuta migliore rispetto alle fiat (ovvero alle classiche valute come euro, dollaro o sterlina), prima di tutto perché il loro valore non dipende dalle politiche governative, ed inoltre perché non è soggetta né all’inflazione, né alla deflazione. 

Per questo motivo, anche se dovesse esserci una crisi monetaria internazionale, il valore delle criptovalute non verrebbe intaccato. Infine, dato che il loro valore rimane intatto, e che queste possono essere convertite in contanti oppure utilizzate per acquistare beni o servizi, sarebbe possibile con queste affrontare anche i momenti di crisi economica del proprio paese. 

Investire in Bitcoin, se fatto nel giusto momento potrebbe comportare un buon guadagno, sempre che si decida di venderle quando queste acquistano un valore tale da fornire il giusto profitto all’acquirente. 

Perché non investire in Bitcoin?

Nonostante ci siano diversi punti a favore per l’investimento in Bitcoin, ci sono almeno cinque motivi che possono far desistere possibili investitori:

  • le monete virtuali, essendo anonime e criptate, sono ancora troppo utilizzate per svolgere transazioni poco trasparenti;
  • il sistema Bitcoin presenta dei limiti in quanto i trasferimenti non sono immediati, come quando si esegue una transazione con la carta di credito, e per questo motivo spesso si decide di non fare acquisti con le criptovalute;
  • al momento, anche se sono diverse le banche che si stanno interessando alle criptovalute, sono ancora poche quelle che le accettano;
  • i costi di transazione sono ancora molto alti;
  • infine, ci sono ancora molte persone che non riescono a considerare un codice come l’equivalente di una moneta con uno specifico valore. 

Previsione Bitcoin 2019: quale sarà il prezzo futuro dei BTC

Con il 2017 si è chiuso l’anno dei record dei Bitcoin. Infatti basti pensare che questo è passato da 800 dollari per Bitcoin, ad un valore pari a 15.000 mila euro. L’aumento ha fatto parlare tantissimo i big della finanza. 

Quali sono però le previsioni per il 2019? 

Secondo le varie previsioni effettuate dagli economisti di tutto il mondo, per il 2019, il valore dei Bitcoin potrebbe raggiungere nuovamente cifre davvero notevoli. Nei primi mesi del nuovo anno potremmo assistere ad un aumento del valore della criptovaluta sino ai 20.000 mila dollari circa. 

Gli esperti che stanno effettuando delle previsioni per il 2019, sono davvero tanti tra questi ci sono alcuni professionisti affermati come Teunis Brosens, economista della Ing a MarketWatch. Secondo lui il valore del Bitcoin varierà a secondo dell’uso che se ne farà in futuro. Egli afferma che solo se i possessori, in massa, perdessero interesse su questa criptovaluta, allora il loro valore potrebbe arrivare a zero. Però lui stesso afferma che questo è uno scenario impossibile, mentre è molto più probabile che i Bitcoin diventino un sistema di pagamento globale, il che porterebbe il loro valore ad oltre un milione di dollari.

Secondo l’investitore Ronnie Moas, il Bitcoin potrebbero raggiungere quota 25 mila dollari nel 2019, per salire poi a 50 mila nei prossimi 10 anni.

Infine, secondo Jeremy Epstein, amministratore delegato di una startup legata alle soluzioni blockchain per il mercato, i Bitcoin arriveranno a un valore di circa 20.000 mila dollari nel 2019, mentre in 5 anni questi potrebbero raggiungere il valore di 250.000 mila dollari. 

Investire in Bitcoin nel 2019: conviene ancora?

Il 2019, potrebbe essere l’anno migliore per investire in Bitcoin, almeno fino a quando sarà possibile acquistare questa criptovaluta ad un valore accessibile a un pubblico più ampio. Altrimenti, se il prezzo continuerà a salire potrebbe diventare impossibile riuscire a investire in Bitcoin, a meno che non sia abbia alle spalle un lauto patrimonio. Inoltre, chi riuscirà ad acquistare dei Bitcoin, nella prima parte del 2019 avrà la possibilità di poter ottenere un ottimo profitto durante il corso dell’anno, sempre che le previsioni sul suo valore si dimostrino veritiere.