Minare criptovalute

Ultimamente si sente molto parlare di guadagnare online con le valute digitali tramite il mining, ossia minare le criptovalute. Il mining è un sistema impiegano per generare un nuovo credito attraverso le monete virtuali; si tratta di un processo che, se impiegato bene, può offrire un’ottima fonte di guadagno.

Per la creazione delle criptovalute si utilizzano dei blocchi di dati con dei codici distintivi che permettono di segnalare l’inizio e la fine di una catena digitale, che permette la creazione della valuta digitale. Questa catena è in continuo movimento, e ogni volta che si crea un blocco, bisogna trovare i codici di chiusura di questa catena attraverso determinati algoritmi. In questo modo se si riesce a trovare i giusti codici per la chiusura del blocco, si genera il relativo guadagno per il miner, o minatore di criptovalute.

Minare criptovalute: come funziona

Ogni volta che un blocco viene inserito in un database pubblico la moneta virtuale creata non la si può più modificare, però chi ha creato il codice e crittografato l’algoritmo ottiene dei crediti e degli incentivi che vengono pagati in valute digitale. Ad esempio, al momento se si effettua il mining su Bitcoin è possibile ottenere ben 25 bitcoin come ricompensa.

Per minare una valuta digitale è necessario fornire ai database pubblici una potenza di computazione ed elaborazione alla rete della criptovaluta che selezioniamo.

Si deve contribuire al funzionamento e alla sicurezza del sistema della criptovaluta, ed effettuando quest’operazione è possibile ottenere in cambio un premio, a seconda della potenza elaborativa fornita.

Grazie a queste operazioni dunque si riesce a sostenere in modo adeguato i processi informatici complessi che occorrono per la creazione dei database e delle valute digitali. Per sfruttare questo sistema, è necessario avere un computer con un processore all’avanguardia e conoscere al meglio i sistemi digitali.

I migliori computer per minare criptovalute

Quando si vuole minare una criptovaluta bisogna utilizzare un programma che serve a controllare che tutte le transazioni che avvengono all’interno della rete siano autentici. Dopo averne confermato l’autenticità s’inviano tutti i dati a uno specifico registro pubblico.

Ogni volta che il minatore crea un blocco di operazioni, i minatori alla fine aggiungono l’operazione al proprio blockchain, guadagnando in termini di valute digitali.

Quando il blocco delle transazioni si aggiunge al database, è possibile entrare in un processo che mette le nuove informazioni al sicuro.

Per minare le criptovalute, tutti i minatori oltre ad usare un computer dalle alte prestazioni e un programma specifico che l’identificazione della chiusura del blocco, deve provvedere anche alla trasformazione delle informazioni sul blocco in codice HASH.

Il codice Hash è una sequenza del tutto casuale di lettere e numeri che vengono memorizzati nel blocco e che permettono di mettere al sicuro la sequenza di blockchain.

Quanto si guadagna con il mining?

Prima di pensare a quanto si può guadagnare minando una criptovaluta, bisogna sapere che è necessario effettuare un investimento prima di approcciarsi a quest’attività. Innanzi tutto bisogna avere un computer all’avanguardia, un hardware per il mining, cavi, adattatori, sistemi di raffreddamento dell’hardware, ecc…

Quanto costa minare criptovalute?

Oltre a considerare tutti i costi necessari all’acquisto dell’attrezzatura bisogna considerare anche il costo dell’energia elettrica, che in Italia è alquanto alto ed oneroso.

Dove conviene minare criptovalute?

Infine, prima di riflettere sui guadagni che potete ottenere con il mining di criptovalute, bisogna considerare tutte le spese e i costi, che potrebbero incidere su un potenziale guadagno. Infatti, oltre al costo delle attrezzature bisogna considerare anche la volatilità delle monete digitali.

Prima di procedere al mining di criptovalute è possibile comunque consultare i calcolatori di redditività, questi sono in grado di fornirvi grazie a un calcolo matematico il guadagno che è possibile ottenere se si minano le criptovalute. Per ottenere un prospetto che si avvicini alla realtà bisogna inserire dei parametri come il costo dell’attrezzatura, la potenza del miner identificata in gigahash, il consumo dell’energia elettrica e il prezzo della corrente. Tra i calcolatori disponibili online ci sono: BitsMedia, CoinWarz, BTCInvest e Bitsmedia.

Quali sono le migliori criptovalute da minare

In molti prima di approcciarsi al mining si chiedono quali sono le criptovalute da poter minare. La maggior parte delle criptovalute può essere minata, con sistemi differenti, che possono incidere anche sul guadagno finale del miner. Vediamo insieme come e quali criptovalute è possibile minare.

Come minare Bitcoin

Inizialmente, i primi miner, riuscivano a minare i Bitcoin grazie all’impiego del proprio PC abbinando questi ad alcune specifiche schede grafiche. Per i bitcoin però questo sistema non è possibile agire in questo modo, infatti per minare questa criptovaluta è necessario avvalersi dei sistemi ASIC. I sistemi ASIC, ossia application specific integrated circuit, sono stati pensati proprio per minare i bitcoin.

Per minare questa criptovaluta e ottenere un guadagno reale ad oggi si consiglia di entrare a far parte di una mining pool. Le mining pool sono gruppi di “minatori” che uniscono le loro capacità e la loro potenza elaborativa per creare una maggiore quantità di bitcoin. Infatti, al momento riuscire nell’impresa di minare i bitcoin da soli è praticamente impossibile. Questo perché i bitcoin vengono premiati a blocchi, quindi si hanno maggiori possibilità se si cerca di minare questa valuta digitale attraverso le mining pool.

Minare Bitcoin Cash o Bitcoin Gold

I fork di Bitcoin, ossia Bitcoin Cash e Gold, possono essere minati attraverso ilmining cloud. Questo sistema permette di guadagnare con queste due valute digitali con sistemi come HashFlare, che permettono di ottenere un pagamento in Bitcoin Cash e Gold.

Minare Ethereum

Per ridurre l’investimento iniziale e riuscire a minare una criptovaluta con mezzi più semplici, il modo migliore è optare per il Cloud Mining. Anche nel caso di Ethereum, come per i fork di Bitcoin, è possibile affidarsi al sistema di Hashflare, che permette un buon guadagno anche con un minor investumento.

Minare Litecoin

Come per i Bitcoin, anche i Litecoin, sono tra le monete digitali più difficili da minare. Infatti, dato il loro valore, imbarcarsi da soli in questa impresa potrebbe comportare difficilmente un buon guadagno. Anche in questo caso, si consiglia di affidarsi ai mining pool per riuscire a ottenere un guadagno migliore. Se invece volete procedere al mining da soli, potrete provare a minare Litecoin da casa, attraverso un hardware consumer.

Monero e Bytecoin

Monero non possiede come bitcoin un sistema ASIC dedicato, in questo caso per il mining di Monero è necessario impiegare una CPU e una GPU: L’algoritmo di Monero impiega un sistema di Proof of work, Cryptonight, questo permette il mining di Monero direttamente attraverso il PC. Per effettuare il mining di questa moneta è possibile però avvalersi di specifiche mining pool, che migliorano le possibilità di guadagno. Tra le mining pool Monero troviamo: mineXMR, dwarfpool e monero crypto pool.

Un’altra moneta che utilizza lo stesso sistema di Cryptonight è Bytecoin. Grazie a questa caratteristica in comune è possibile scegliere di minare Bytecoin e Monero con lo stesso programma.

Cardano

Per emettere nuove criptovalute di Cardano e utilizzare il mining per guadagnare con questa moneta digitale, questa è stata dotata di un sistema chiamato proof of stake. Questo algortitmo è stato sviluppato grazie all’impegno di ben 5 istituti accademici e del professore Aggelos Kiayias.

Vertcoin

Nata nel 2014, Vertocoin è una delle criptovalute che ha subito uno dei deprezzamenti più veloci, infatti questa entra nel mercato con un valore pari a 5 dollari per VTC, ma dopo poco tempo arriva a valere solo 0,010 dollari. Oggi il valore di Vertcoin è in risalita, attualmente vale circa 3,66 dollari. Conviene minare Vertcoin?Questa è una moneta altamente volatile e si potrebbe rischiare di andare in perdita invece di ottenere un guadagno.

Come minare Dash

Dash è una valuta digitale con un valore che fa gola a molti, infatti un Dash al momento vale oltre 150 dollari. Dato il valore di questa valuta, in molti si sono dati al mining di Dash, proprio per approfittare del lauto valore, che potrebbe essere momentanea o prospettare maggiori guadagni futuri. Per minare Dash è possibile scegliere d’impiegare la piattaforma di cloud mining, chiamata Genesis Mining, questo sistema dispone di un hashpower X11 ideale per minare Dash. Un’alternativa al Genesis mining è HashFlare, una piattaforma abbastanza affidabile che permette di minare diverse tipologie di criptovalute.

Come minare IOTA

Il mining di IOTA al momento non è possibile. Le sue valute sono state interamente distribuite nel corso di una ICO a dicembre del 2015. Oggi ci sono in circolazione ben 2.779.530.283.277.761 valute di Iota, e questo sono disponibili solo su exchange Bitfinex.

Come minare Verge

La criptovaluta Verge può essere minata direttamente da casa, da soli con la propria attrezzatura con l’impiego di 5 differenti algoritmi, questi sono: Groestl, Blake2s, Iyra2rev2 e Scrypt 17. Per minare verge puoi inoltre utilizzare diversi miner come CPU miner, GPU AMD, GPU nVidia (x17). Per effettuare il mining di Verge con Windows avrai bisogno di aumentare la memoria virtuale del sistema operativo.

Come minare Zcash

Zcash impiega un algoritmo di hash differente da quello che si utilizza per bitcoin per questo motivo non si può utilizzare il servizio di hardware di hashing di bitcoin. L’algoritmo utilizzato per Zcash è Equihash, questo è un algoritmo che funziona attraverso ad una memory hard, ideale per adattarsi al mining con GPU. Con questa moneta è possibile ottenere una ricompensa pari a 10 monete per ogni blocco che viene risolto. Bisogna considerare, infine, che Zcash ha un block time pari a 2,5 secondi, mentre i bitcoin hanno un block time ogni 10 minuti.

Come minare criptovalute

Per minare una criptovaluta è necessario attraverso il PC e programmi informatici trovare una chiave crittografica che possa convalidare un nuovo blocco. Ogni volta che si riesce a chiudere una catena, ossia a risolvere un blocco, si viene ripagati attraverso delle monete digitali, che possono corrispondere uno specifico guadagno in soldi reali al miner.

Tutti i blocchi che creano il codice di una criptovaluta, hanno delle transazioni a tempo, queste per diventare effettive devono ottenere la convalida. Dunque i miners che riescono a convalidare queste transazioni n criptovaluti, sono poi “ripagati” con il relativo guadagno.

Ogni qual volta che le transazioni sono state convalidate, queste devono essere inserite e salvate all’interno del registro pubblico, che è formato da una catena di vari blocchi collegati tra loro, come molti sapranno, questa catena prende il nome di blockchain.

Il mining, possiamo dire in modo semplicistico, è come un gioco nel quale i minatori attraverso specifici programmi non fanno altro che cercare per tutto il giorno una chiave che convalidi i nuovi blocchi. Chi riesce a trovare la chiave di convalida vince così la ricompensa.

Come minare da casa, da soli

Per minare le criptovalute da casa da soli è necessario innanzi tutto avere un PC o un tablet potente come un iPad o iPad Pro. Con questi mezzi, puoi procedere al download di un programma, dal peso di circa 12,9 Mb, e che permette di minare diverse cripto monete durante la giornata.

Questo sistema, non offre un grande profitto, come invece l’attività di minare le criptovalute attraverso PC all’avanguardia, una connessione veloce attraverso la fibra e schede grafiche all’avanguardia.

Per minare le criptovalute direttamente da casa è possibile utilizzare dei processori che abbiamo 2 o più core, e un software che vi permette di minare le criptovalute e di controllare costantemente gli hash per secondo, i megahash, i gigahash e i terahash. La velocità di hash al secondo dipende dal dispositivo, dal PC e dalle schede grafiche che si stanno utilizzando.

Come effettuare il mining in pool

Uno dei sistemi migliori e più efficienti per minare le criptovalute è sicuramente il mining pool. Questo sistema permette di unire le forze con altri minatori. Esistono diverse pool dalle più grandi a quelle più piccole, l’accesso a una di queste dipende dal tipo di tecnologia che s’impiega, inoltre si può scegliere a quale partecipare a seconda del sistema di pagamento previsto dalla pool. Solitamente la maggior parte delle mining pool sono abbastanza eque e offrono discrete prospettive di guadagno.

Come minare le criptovalute In cloud

Per riuscire a minare le criptovalute con un sistema ben preciso e abbastanza sicuro è la moltiplicazione dei risparmi digitali. Il mining dei Bitcoin e di altre criptovalute in cloud può offrire un guadagno ottimale, in quanto impiegando il cloud e possibile dimezzare le spese dell’energia elettrica. Grazie al servizio di cloud mining è possibile ottenere un guadagno attraverso i contratti per il cloud mining e in base agli hash, che incidono sulla redditività di un contratto.

Il contratto vi fornisce un cloud della capacità, che scegliete voi, mentre i profitti derivanti dal mining di questo cloud saranno il vostro rendimento giornaliero. I contratti per il cloud mining di bitcoin vengono solitamente venduti per bitcoin in base agli hash per un determinato periodo di tempo e ci sono diversi fattori che incidono sulla redditività del contratto.

Quali sono i migliori siti per minare in cloud

Esistono diversi siti in cui è possibile effettuare il cloud mining, tra i migliori ci sono:

HashFlare: questo è uno dei più famosi servizi per il cloud mining e viene utilizzato principalmente per i bitcoin. Questo servizio offre anche un buon supporto a prezzi ragionevoli e presenta un’interfaccia abbastanza semplice, inoltre, offre dei pagamenti automatici con una buona frequenza.

Mining Genesis: questo è un servizio di cloud mining utilizzato sia per il bitcoin sia per altre criptovalute. Questo sistema di cloud mining è molto apprezzato dai miner specialmente per i suoi pagamenti giornalieri e per gli enormi centri di dati. Infatti, questo è un servizio davvero sicuro e che offre un’assistenza continua.

EOBot: questo è un software che può essere impiegato per il cloud mining. Per accedere a questo servizio è possibile procedere al mining delle criptovalute e si possono convertire i propri guadagni in bitcoin.

NiceHash: questo è un sistema di cloud mining unico nel suo genere in quanto opera attraverso un orderbook che permette di abbinare i contratti di mining dei venditori e dei compratori. Questo sistema prevede una specie di multi mining pool che permette agli utenti di utilizzare diversi algoritmi di hash, che poi possono essere venduti agli utenti che sono alla ricerca di un contratto di mining profittevole.

È possibile minare gratis?

In molti si chiedono se sia possibile minare le criptovalute gratuitamente. In realtà questonon è possibile perché vi sono sempre dei costi vivi da sostenere come: l’elettricità, che specialmente in Italia ha un costo non indifferente, poi bisogna considerare il prezzo di computer e cpu molto potenti e costose e di altri strumenti necessari al mining. Per questo motivo non è possibile minare le criptovalute gratuitamente.

Minare è legale?

Infine, una delle domande che si pongono in molti è: minare le criptovalute è legale. Il mining di criptovalute che siano i bitcoin o altre,in Italia risulta essere legale. Anche negli altri stati il mining è considerato legale, a patto che si impieghino le proprie risorse, o quelle delle mining pool o dei sistemi di cloud per effettuare quest’operazione. Infatti, dopo l’attacco di alcuni miner al Cloud di Tesla, specialmente negli Stati Uniti, sono nate alcune limitazioni al mining dei bitcoin.